Mission

Una frizzante Associazione in un territorio di grandi tradizioni, Victoria Pallacanestro Torino opera in un quartiere da tantissimi anni legato al basket nel complesso E14.
La Victoria Pallacanestro Torino ripropone nella 5a Circoscrizione di diffondere la pratica sportiva, in particolare la pallacanestro. Lo fa nel territorio a scopo sociale e senza finalità di lucro, a servizio dei giovani contribuendo alla loro crescita umana e sociale.

È obiettivo fondamentale dei quartieri Lucento, Vallette, Madonna di Campagna e Borgo Vittoria utilizzare la pallacanestro come strumento per la crescita dei ragazzi.

La Victoria non si occupa solo di insegnare loro la pallacanestro, ma vuole essere attenta ad ogni componente utile a far crescere i giovani e i bambini dando loro l’opportunità di vivere insieme agli altri, di far parte di un gruppo, una squadra, e che in quel determinato gruppo possano crescere nelle relazioni sociali.

Possano confrontarsi, aiutarsi, far crescere le qualità caratteriali mettendole a servizio degli altri.

È la grande prospettiva dello sport di squadra che spesso si dimentica, per lasciar spazio a selezione, antagonismo, dimenticando i ragazzi e i bambini, i loro sogni e le loro aspettative.

Per il conseguimento degli scopi suddetti, l’Associazione può:

  • attivarsi per la promozione di attività utili allo sviluppo della convivenza civile del territorio in cui opera;
  • promuovere e rappresentare le istanze legate agli scopi associativi verso istituzioni pubbliche e private;
  • organizzare contribuire a progetti di collaborazione con altre realtà sportive e culturali.

Quando un’Associazione si occupa di sport in un territorio periferico di una città, secondo noi non può trascurare il suo ruolo.
Il ruolo di una Società sportiva che è radicata nel territorio è quello di occuparsi di convivenza civile; deve svolgere il proprio ruolo promuovendo iniziative che aiutino i cittadini di domani a stare insieme, a crescere, dando risposta al bisogno di convivenza, di solidarietà e di integrazione.

Inoltre deve saper collaborare con altri organismi, soprattutto istituzioni per dare testimonianza di impegno verso il territorio, occupandosi di elevare socialmente il quartiere e la Città dove si opera.
Lo deve fare collaborando con altre realtà sportive e culturali.
Insieme agli altri, che operano con altre esperienze non ci si chiude in se stessi, pensando di essere i migliori ma si cresce insieme agli altri.

La Victoria Pallacanestro vuole essere questo.
Con fatica ma con impegno.
La Victoria Pallacanestro non vuole fare basket e basta, ma con il basket vuole essere protagonista a servizio del territorio, facendo la propria parte, consapevole del proprio ruolo.

PROGETTO SPORTIVO

Pensiamo a quanto sia importante oggi una società di basket & minibasket.

In un territorio di periferia, in un contesto sociale particolare, dove vi sono pochissime realtà sportive di varia natura e livello. Ma dove non c’è nessuno che si occupi di gioco, di socializzazione.

In questo luogo alla periferia di Torino, ci vuole una società di basket e di minibasket speciale.

Noi vogliamo essere questa speciale società sportiva.

Noi per occuparci individualmente dei sogni e del gioco dei bambini e dei ragazzi. Per occuparsi del loro futuro, per aiutarli a formarsi un bagaglio utile alla loro crescita.

Ci piace per questo dire sempre:

Il Sogno e il Gioco fanno diventare grandi.

Questo è il nostro motto.
Questo è il nostro impegno con il gioco del basket per il territorio, per creare spazi di socializzazione, per aiutare i bambini a crescere.
Pensiamo sia importante la funzione sociale di una società sportiva, perché pensiamo che lo sport sia fondamentale. Naturalmente lo sport senza le esasperazioni e le “furbate”.
Non lo sport costruito dai grandi, ma a servizio dei bambini e dei giovani.

 

QUALE BASKET VOGLIAMO

Vogliamo un basket che sia soprattutto un gioco.
Perché crediamo nel gioco come elemento di crescita umana e sociale.
Crediamo che il gioco sia importante anche per gli adulti.
Riappropriarsi del gioco per crescere e migliorare noi stessi.
Il gioco non è la privazione delle regole e l’anarchia.
Il gioco è fatto di regole e del loro rispetto, il gioco parla il linguaggio comune del rispetto degli altri.

Noi crediamo in un basket aperto a tutti, dove tutti possono avere opportunità.
Dove tutti possono crescere e migliorare.
Noi crediamo in un basket che crede nel gruppo, nella squadra e non nelle individualità; ognuno di noi cresce se cresciamo insieme.
Noi crediamo in un basket che faccia aprire gli occhi.
Che non ci faccia pensare solo alla palla e al canestro ma che ci faccia crescere in sensibilità, in amicizia.

Noi crediamo in un basket che sia un sogno.
Un sogno di quelli fantastici, che solo i bambini possono fare.

Un sogno ancorato a terra, perché è bello sognare qualcosa di concreto, di raggiungibile, che dia il senso e la voglia per cercare di dare il massimo per raggiungerlo.

Un bambino dei bambini, un pallone e un canestro, due canestri.

Tanti sogni e tanto gioco per provare insieme a cambiare e a cambiarci.

 

I commenti sono chiusi